SCROLL Torna al Blog

Shooting Fotografico: cosa dove e perchè

(Visited 16 times, 1 visits today)

Non lasciamoci ingannare; organizzare uno shooting non è una questione obsoleta. Purtroppo molti sottovalutano il potenziale di uno shooting fotografico fatto bene e i danni poi sono visibili in molti cataloghi, volantini, brochure e campagne creative

Shooting Fotografico: di cosa si tratta e come realizzarlo

 

Facciamo una premessa: un servizio fotografico professionale è un investimento sul brand. In questo modo si mantiene alto il livello e lo standard qualitativo dello stesso. 

Questo servizio fotografico consente di sviluppare un  concept di comunicazione e degli obiettivi definiti a priori. Qui è importante fare una specifica; grazie alla tecnologia molti pensano di essere in grado di creare ottimi contenuti. Ma esiste una differenza sostanziale tra uno shooting “casalingo” e uno professionale. 

La verità è davvero basilare eppure stupisce sempre; come tutti i servizi realizzati a livello professionale, viene richiesto un certo grado di  pianificazione, organizzazione e il coinvolgimento di figure professionali che facciano la differenza. 

La pianificazione

 

La base è la nascita di un concept di comunicazione dove la domanda principale è “qual è l’obiettivo? Per cosa si sta lavorando? A cosa servono le fotografie?” Domande, domande, domande. 

Fondamentali da considerare nel concept di comunicazione e nella sua creatività sono tre punti: 

  1.  Branding (o rebranding). Tutto deve essere in linea con il brand e suoi valori e con lo storytelling
  2. La scelta del fotografo professionista 
  3. Materiali e declinazioni. 

Shooting Fotografico: come organizzarne uno

Una volta stabilito il cosa, bisogna decidere il come. Proprio qui entra in scena il PPM (Pre-Production Meeting), in cui si definiscono i dettagli del piano di creazione. L’incontro avviene tra agenzia, cliente e fotografo. Si definiscono come devono essere fatte le fotografie, si produce lo storyboard per avere un’idea precisa del percorso da seguire e si definiscono i props. 

Una volta organizzato il tutto si va a chiarire anche chi sarà presente sul set fotografico. Tendenzialmente ci saranno; 

  1. fotografo e assistente. 
  2. truccatore e parrucchiere
  3. stylist 

Il costo dipende poi da vari fattori tra cui; 

  1. il fotografo più o meno rinomato
  2. la location
  3. il team e i professionisti 
  4. il numero di foto richieste
  5. la difficoltà delle foto da realizzare
  6. eventuale presenza di modelli 

Sicuramente con un giusto shooting si può influenzare la percezione, il posizionamento del brand e la sua futura immagine. Al cliente la scelta. Se ancora non hai trovato la strategia che fa per te e per il tuo piano di comunicazione social o hai bisogno di altri consigli, il nostro team è a tua disposizione.

Contattaci per una consulenza senza impegno.